Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Giuseppe Marinoni: Una vita per la bici

Style life

Stile di vita

Passione per la bici

Fare della propria passione la propria vita e quindi della vita una passione continua: questo è Giuseppe Marinoni, classe 1937, che da sempre vive la sua vita per la bici. Ex ciclista, originario di Rovetta si è trasferito in Canada negli anni Sessanta. Un uomo che ha fatto delle biciclette la sua vita, prima salendoci in sella e poi costruendole per altri.

Ed è raccontandovi la sua storia che inauguriamo la rubrica dei miti a due ruote, per presentarvi ciclisti per mestiere o per passione che meritano di essere conosciuti e ricordati.

Dalle Orobie al Canada: Giuseppe Marinoni imprenditore oltreoceano

L’avventura di Marinoni ha inizio nel luglio del 1965, quando dalle Orobie (clicca qui per scoprire la magia di queste Alpi) atterra a Montreal per partecipare al Giro del San Lorenzo, dopo alcune vittorie nel bergamasco. La carriera da ciclista subì uno stop per un equivoco durante la gara, ma quando la squadra si ritirò, lui non lo fece. Da quel momento non ha più lasciato il Canada, che è diventato a tutti gli effetti il paese nel quale Giuseppe ha potuto dichiarare il suo amore per la bici, iniziando a costruirle.

Dopo una prima parte della sua vita lavorativa dedicata alla sartoria, Marinoni ha applicato lo stesso metodo sartoriale alla costruzione dei telai delle biciclette, pregiandosi nel tempo di clienti come Andy Hampsten e Jocelyn Lovell.

Una storia così particolare e unica nel suo genere che nel 2015 il regista Tony Girardin ne ha fatto un film, “The fire in the frame”, per fermare ogni attimo di questo percorso che ha portato il sarto ciclista a conquistare il mercato delle biciclette nel Nord America, fornendo ricambi a oltre 400 negozi.

Il record mondiale

Marinoni detiene attualmente il record mondiale di bici su pista per la categoria 80-84 anni, ottenuto nel settembre 2017 a Milton, Toronto, percorrendo 39,004 km in un’ora e battendo il record precedente di 38,657 km detenuto dal francese Martinez.

La storia di Giuseppe Marinoni è di insegnamento per tutti noi, a prescindere dal grado di “sportività”.

La vittoria è stata conseguita dopo un primo tentativo fallito nell’agosto dello stesso anno, che ha visto Marinoni avvicinarsi al record, ma senza coprire gli ultimi 200 metri che gli hanno permesso poi di essere proclamato record man.

Questa storia ci insegna ad affrontare le sfide e a trasformare le situazioni in opportunità, reinventandoci al bisogno, sfruttando il nostro know-how per creare nuovi orizzonti e tagliare nuovi traguardi, senza farsi abbattere dalle difficoltà che ciclicamente la vita ci pone davanti.

Sicuramente una passione può essere determinante nel trovare il coraggio per affrontar le difficoltà, e nel caso di Marinoni la passione per la bicicletta ha avuto un ruolo fondamentale.

Grem Hostel SRL
Tel. +39 035 039 2584
Tel. +39 338 627 4085
info@grembikehostel.it

© Grem Hostel SRL – P.iva 04390310169

Grafica e sviluppo: kreas.it